UNA SENSITIVA A S. TOBIA

Andare in basso

UNA SENSITIVA A S. TOBIA

Messaggio  GINEVRA CARTOMANTE il Ven 09 Feb 2018, 13:37

Vi propongo un brano scritto da una mia cara amica che, ridendo e scherzando, mette in evidenza le pecche di cartomanti ciarlatane:

UNA SENSITIVA A SAN TOBIA.

Ricordate Tatiana Svitatova, la sensitiva russa che tanto scompiglio ha creato nel nostro ameno paesino (Vedi "Fine del mondo a S.Tobia")?
Beh, si è stabilita qui ed ha aperto uno studio.
Già vi vedo rabbrividire e vi dico che ne avete ben donde. Volete sapere perchè? Leggetemi!

LUNEDI'- Manco a dirlo la prima cliente della Svitatova è stata Turidda Scannafù, sempre alla ricerca del Bietoloni (suo ex fidanzato).
La Tatiana ha interpellato il suo spirito guida, il capo indiano Alce Scemodiguerra e ha comunicato alla Scannafù che il suo amato bene si trovava a Firenze, in via del Cappellaio Matto 93 interno 6.
La Turidda si è fiondata all'indirizzo datole e si è trovata davanti un trans alto 1.95 per 100 kg, vestito solo di un boa di struzzo. Il tizio si chiama effettivamente Pierpaolomaria, ma somiglia al Bietoloni quanto una pulce somiglia a un rinoceronte.

MARTEDI'- Da anni lo Scannacipolle (medico del paese) cerca un tesoro che un suo avo compagmo di merende del Passatore avrebbe nascosto a S.Tobia. La Tatiana ha interpellato Alce Scemodiguerra ed ha riferito al medico che il tesoro esiste e si trova nella tomba del poeta Goffredo Sonnacchioni.
L'Eurimaco Scannacipolle stanotte è penetrato nel cimitero, ma è incappato in Geremia (becchino ufficiale del paese) che quando soffre d'insonnia gira per il cimitero. Lo Scannacipolle è in galera. Per sincerarsi della veridicità del suo racconto Cuccurullo ha fatto scavare nella tomba, rinvenendo il vaso da notte bucherellato con cui il Sonnacchioni si fece seppellire (non chiedetemi perchè).

MERCOLEDI'- Melchiorre Scozzagalli (il vecchietto più longevo di S. Tobia),convinto che i parenti volessero farlo fuori per il suo patrimonio, è andato dalla Svitatova, che ha interpellato Alce Scemodiguerra il quale ha confermato i sospetti del vecchiardo. Tornato a casa, ha trovato tutti i parenti riuniti a confabulare ed ha dato di piglio allo schioppo, impallinando nel posteriore tutti i suoi parenti maschi. E' poi venuto fuori che i parenti volevano effettivamente fargli la festa, ma per il suo centoventesimo compleanno!

GIOVEDI'- Gelsomina Puzzettoni, fanatica del lotto, è andata dalla Svitatova per sapere quali numeri giocare.Il suo spirito guida ha suggerito 37.21,82 sulla ruota di Napoli. La Gelsomina ha giocato 500 euro,ma sua sorella e lesue cugine ne hanno giocati in tutto 6.000. Sulla ruota di Napoli sono usciti 73, 12 e 28.

VENERDI'- Da anni Cuccurullo (Ispettore di Polizia) voleva mettere le mani su Ciccillo L'Addormuto, fratello di Totonno O'Scornacchiato (pericoloso criminale e pluriomicida). La Tatiana, interpellato Alce Scemodiguerra, gli ha rivelato che Ciccillo si è fatto fare la plastica facciale e si nasconde a Napoli in via Scapricciatiello 51. Cuccurullo ha contattato il collega Franceschiello Babbasoni e all'aba 75 poliziotti hanno fatto irruzione all'alba. Non ci hanno trovato Ciccillo, ma il cognato del parlamentare Ernestino Trallallà, che per parte di mamma è pure nipote del cardinal Bertone.
Telesforo Cuccurullo e il Babbasoni sono stati sospesi dal servizio e quest'ultimo ha tentato di uccidere Cuccurullo a scarpate.

SABATO- Geremia il becchino si è recato dalla Svitatova per sapere una volta per tutte chi era l'amante della Fidalma (la moglie, di cui è GELOSISSIMO). Alce Scemodiguerra ha comunicato alla Svitatova che era Ireneo (il prete del paese) e che di lì a una settimana i due sarebbero scappati a Katmandu per vivere il loro amore alla luce del sole. Imbufalito e armato di fiamma ossidrica il becchino si è fiondato in chiesa, dove ha trovato Ireneo Cornacchioni e sua moglie.
Li avrebbe levati dal mondo se non fossero intervenuti Belva, Cagliostro, i gatti, la pantegana, il gallo e Pirimpo (gli animalucci del pretone), che come un sol animale gli si sono scagliati addosso. La Fidalma ci ha messo del suo rincretinendo il marito a candelabrate.

DOMENICA- Il fratello di Telesforo, Pantaleone, che lo sostituisce, ha espulso con foglio di via obbligatorio la Svitatova, ritenuta un elemento dannoso e perturbatore. I paesani lo hanno portato in trionfo.

Sono passate tre settimane:

La Turidda vuol farsi monaca.
Lo Scannacipolle è ai domiciliari col travaso di bile.
I parenti di Melchiorre parlano di lui all'imperfetto e progettano sanguinose rappresaglie.Il vecchiardo nottetempo è scappato in Patagonia con la Sempronilla (sua moglie).
Odoacre Puzzettoni e i mariti delle scellerate patite del lotto hanno chiesto la separazione ed hanno ricoverato le consorti in una clinica per giocatrici compulsive.
Geremia è ricoverato nella clinica Luminaris. Non fa che cantare "Ninna nanna ninna oh sto becchino a chi lo do" e sta tirando tutti scemi.
La Tatiana si è stabilita a Tukambakabalo e conduce un programma sull'occulto a Radio Birimbo Birambo, facendo soldi a palate.
Da S.Tobia è tutto (fino alla prossima!)
avatar
GINEVRA CARTOMANTE
Admin

Messaggi : 630
Data d'iscrizione : 18.07.15

Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum