VIOLETA CARTOMANTE NE SA UNA, NE SA TANTE ... MA PRIMA O POI ...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

VIOLETA CARTOMANTE NE SA UNA, NE SA TANTE ... MA PRIMA O POI ...

Messaggio  GINEVRA CARTOMANTE il Gio 11 Gen 2018, 19:54

VI PROPONGO OGGI UNA STORIA SCRITTA DA UNA MIA CARA AMICA. CREDO CHE SIA ADATTISSIMA AL NOSTRO FORUM ... CHI HA ORECCHIE PER INTENDERE ...

Eh sì, lettori miei: a S.Tobia abbiamo anche la cartomante! Mancava, non vi pare, in un paese di matti come il nostro? La cartomante in questione è Violeta Mortulescu,che da poco ha aperto uno studio di cartomanzia nel nostro ameno paesino e che per questa sua attività si è dovuta sorbire un elemento come Turidda Scannafù, parente alla lontana di Aristodemo e della Santuzza.

Ma facciamo un passo indietro.

La Turidda, dopo anni di singletudine, mesi fa è finalmente riuscita a trovare il bischero che se la piglia, tal Pierpaolomaria Bietoloni di S.Giosuè.

Tutto bene? Magari!

La Turidda è gelosissima dell'amato bene e ogni volta che succede qualcosa telefona alla Mortulescu o si reca da lei (per disgrazia abitano di fronte) per avere lumi sul suo futuro sentimentale tramite le carte.

In quest'ultlima settimana la cosa ha raggiunto livelli tali che non è stato più possibile ignorarla e di conseguenza io sono qui a informarvi,dettagliatamente come sempre.

LUNEDI'- La Mortulescu era in vasca da bagno quando è squillato il campanello e la Turidda, scarmigliata e urlante, è entrata in casa sua dicendo che era finita e che Pierpaolomaria non l'amava più. La Mortulescu per capirci qualcosa le ha dovuto tirare un paio di ceffoni. E' venuto fuori che oggi,invece dei 5000 sms giornalieri, la Turidda ne aveva ricevuti 4999. Per calmare la Turidda ci sono volute 8 ore ed Evaristo è rimasto senza cena.

MARTEDI'- La Mortulescu era dal dentista quando è squillato il cellulare: la Turidda urlava alla catastrofe e voleva assolutamente che la Violeta le facesse le carte. Dato che non poteva parlare, il dentista ha fatto da tramite, ed è venuto fuori che Pierpaolomaria non aveva risposto alla sua chiamata di mezzanotte. Una seduta spiritica di emergenza con la nonna del Bietoloni ha rivelato che il poveraccio non aveva risposto perchè in quel momento era sul cesso, colto da diarrea fulminante.

MERCOLEDI'-La Mortulescu era all'ufficio postale quando è arrivata la Turidda, che aveva saputo dove si trovava dalla Lugubrescu. La Scannafù era convinta che Pierpaolomaria la tradisse perchè non aveva risposto alla sua telefonata di buongiorno. I presenti si sono divisi in due fazioni, una per il sì e una per il no, e hanno cominciato a darsele di santa ragione. Cuccurullo (ispettore di polizia n.d.a.) arrivato per sedare gli animi, si è fatto dare il numero del Bietoloni, lo ha chiamato ed ha comunicato agli astanti che lui non aveva risposto perchè impegnato in una tracheotomia d'urgenza (è medico al pronto soccorso dell'ospedale di Prato, nda). La Turidda èstata denunciata per interruzione di pubblico servizio.

GIOVEDI'- La Mortulescu preparava l'anitra all'arancia per il marito quando è arrivata la Scannafù in piena crisi isterica: aveva chiamato il Bietoloni e le aveva risposto una donna! Le urla hanno richiamato tutti i paesani, convinti che la Mortulescu stesse uccidendo qualcuno. Una seduta spiritica col prozio del Bietoloni ha rivelato che la Turidda, miope come una talpa, aveva sbagliato numero e aveva parlato con la solita Rosinella di Crotone che cerca la cugina Ortensia che abita in quel di Rho. La bestemmia collettiva si è sentita fino a Frosinone.

VENERDI'-La Mortulescu era impegnata nella solita partita settimanale di bridge con la Lugubrescu, la Gelsomina e la Carolina, quando la Turidda le ha telefonato dicendole che voleva uccidersi coi lassativi perchè Pierpaolomaria l'aveva mandata a quel paese. Un rapido controllo ha accertato che il Bietoloni aveva sì pronunciato quella frase, ma perchè in quel momento stava pronunciando l'elogio funebre del prozio Clodomiro nel duomo di Pistoia gremito all'inverosimile e non poteva certo mettersi a dirle al telefono "Miciottolona trottolona sporcacciona"come lei pretendeva.

SABATO- La Mortulescu aveva a cena Ireneo, Geppo e la Marianna, quando Turidda le è piombata in casa fuori della grazia di Dio, urlando che stavolta era proprio finita perchè Pierpaolomaria si era rifiutato di accompagnarla dal callista.
Geppo, la Lugubrescu, la Marianna, Evaristo e Ireneo hanno cominciato a ridere come matti e la Turidda se n'è andata furibonda,urlando che erano degli insensibili che non capivano il dolore altrui.

DOMENICA-Alle 4 del mattino la Scannafù, urlando sotto le finestre, ha buttato giù dal letto la Violeta: Pierpaolomaria non l'amava perchè quel pomeriggio sarebbe andato a giocare a calcetto con gli amici! La Mortulescu si è vestita, è scesa, ha preso a fagotto la Turidda, l'ha buttata nella concimaia di Teobaldo, poi, presa la macchina,è andata a S.Giosuè e ha tentato di levare dal mondo il Bietoloni a colpi di cric.


Sono passati dieci giorni
Processata per direttissima per tentato omicidio, la Mortulescu è stata assolta. Ora è alle Maldive con Evaristo e se le nominano le carte o la Scannafù uccide.

Pierpaolomaria si è arruolato nella Legione Straniera ed ha dichiarato al qui scrivente che piuttosto che continuare a stare con la Turidda cambia sesso a Casablanca.

La Scannafù è ricoverata nella clinica Luminaris: si crede Penelope e non fa che sperare che Ulisse torni da lei.

E mentre lei spera invano, io passo e chiudo.
avatar
GINEVRA CARTOMANTE
Admin

Messaggi : 601
Data d'iscrizione : 18.07.15

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum